17.9 C
Figline Valdarno
domenica, Aprile 14, 2024

Calcit Valdarno Fiorentino

Piazza XXV Aprile 12) Figline Valdarno
Tel. 055.952130 info@calcitvaldarnofiorentino.it www.calcitvaldarnofiorentino.it
Per donare al Calcit Valdarno Fiorentino il 5 per mille inserire il codice 94118800484 nella dichiarazione dei redditi

L’EuropaRad fa tappa in Valdarno. Anche frate Silvio, a 78 anni, pedala per la pace

Iniziano domani le tappe valdarnesi dell’EuropaRad. Quest’anno la manifestazione riservata ai ciclisti europei, nata per sviluppare la coesione tra i popoli e l’integrazione tra i Paesi dell’Unione, sarà caratterizzata da un messaggio ed un auspicio di pace che travalica i confini dell’Europa.

Dopo due anni di sosta a causa della pandemia, riparte così il progetto, iniziato nel 2002, che prevede l’incontro annuale tra cicloturisti di vari Paesi che in periodi prestabiliti percorrono insieme alcune tappe in paesi europei, quali Germania, Francia, Austria e Italia. Tra le manifestazioni più riuscite si ricorda quella che si svolse nel 2002 a Brescia; poi l’edizione del 2003 a Rossdorf. Grande successo anche nel 2004 con le tappe in Casentino, Chianti e Valdarno. Particolarmente suggestive l’EuropaRad 2005 a Voesendorf (con visita a Mathausen); quella del 2006 a Billy Montigny con tappa a Dunkerque sulle coste dell’Oceano Atlantico. Significativa anche l’edizione 2008 con tre tappe disputate nella verde della Turingia, nella ex Germania Orientale.

Dopo il rinvio dovuto al Covid, ora l’EuropaRad torna in Italia e più precisamente farà base nel comune di Reggello. Alle manifestazioni collaterali sono attesi parlamentari europei e rappresentanti istituzionali della Regione Toscana e del Comune di Reggello. Ad accogliere i ciclisti europei è prevista anche la presenza dell’ex campione di ciclismo degli anni ’70 Giovanbattista Baronchelli, di cui ancora si ricordano le sfide al Giro d’Italia con il grande Eddy Merckx. L’organizzazione generale dell’edizione toscana dell’EuropaRad 2022 è curata da Paolo Rosseti.

Giovedì 9 giugno, la tappa – con partenza ufficiosa dalla Fattoria degli Usignoli e il ‘chilometro zero’ fissato a Cascia – si snoderà su un tracciato caratterizzato dalla strada dei Setteponti, che offrirà ai ciclisti europei lo spettacolo dei vigneti e degli oliveti sparsi tra le pievi romaniche dell’anno Mille.

La seconda tappa, in programma venerdì 10 giugno, partirà da Rapolano Terme e si svolgerà in parte sulla via Francigena, e in parte sul tracciato dell’Eroica. Dopo aver attraversato Asciano i ciclisti termineranno la loro fatica nella tenuta di Suvignano, importante fattoria confiscata alla mafia dal magistrato Giovanni Falcone. La tenuta di Suvignano dista circa 15 chilometri da Siena. E proprio tra le colline di Suvignano nel mese di settembre si celebra la Festa della Legalità.

Nel suo terzo giorno in Toscana l’EuropaRad tornerà a percorrere le strade del Valdarno fiorentino, con una particolare ascesa al Castello di Sammezzano, sempre più classificato come attrattiva di livello europeo.

In gruppo, tra i numerosi partecipanti provenienti da varie nazioni (particolarmente folta la rappresentativa tedesca) pedalerà anche padre Silvio Lancisi, forte dei suoi 78 anni ben portati. Il religioso, appartenente all’ordine dei Servi di Maria, lascerà per tre giorni la sua parrocchia della Poggerina (nel comune di Figline Valdarno) per portare in giro con la sua bici da corsa un rinnovato messaggio di pace e di integrazione tra i popoli.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI