9 C
Figline Valdarno
giovedì, Aprile 25, 2024

Calcit Valdarno Fiorentino

Piazza XXV Aprile 12) Figline Valdarno
Tel. 055.952130 info@calcitvaldarnofiorentino.it www.calcitvaldarnofiorentino.it
Per donare al Calcit Valdarno Fiorentino il 5 per mille inserire il codice 94118800484 nella dichiarazione dei redditi

Sanità, Avanti Montevarchi: “Valdarno aretino e fiorentino dialoghino per migliorare i servizi”

Il Valdarno è uno solo, nonostante la divisione amministrativa che vede la vallata spaccata in due tra le province di Arezzo e Firenze. Un territorio omogeneo che deve condividere la programmazione sanitaria per arrivare a prestazioni migliori per la popolazione. Ne è convinta Avanti Montevarchi formazione politica di ispirazione socialista che lancia un appello a istituzioni locali ed Asl per invitare a un dialogo costruttivo che porti a una pianificazione dei servizi sanitari territoriali. Il coordinamento cittadino del movimento – capitanato dal consigliere comunale Fabio Camiciottoli – interviene a riguardo con una nota in occasione della recente nomina della dottoressa Patrizia Bobini a direttore dell’ospedale della Gruccia.

“Proprio perché i servizi socio-sanitari rappresentano un elemento che qualificano un territorio con molto piacere apprendiamo che la Asl (toscana sud est, ndr) finalmente ha nominato la dottoressa Patrizia Bobini quale nuova direttrice del nostro Presidio Ospedaliero della Gruccia. Una nomina che aspettavamo da tempo e che a nostro giudizio rappresenta non solo un punto di riferimento importante per il territorio ma anche di partenza ed è per questo oggi ci sentiamo in dovere di congratularci con lei e di augurarle buon lavoro e un caloroso in bocca al lupo”.

“Un Ospedale quello della Gruccia che ha necessità di tutta l’attenzione per far sì che si consolidino, migliorino e si sviluppino i servizi erogati e si risolvano tutte le criticità presenti al fine di proiettare nel futuro la struttura” spiegano dal coordinamento di Avanti Montevarchi. “È per questo che tutti noi siamo chiamati a porre l’attenzione per favorire scelte e programmazioni di lungo periodo ed è per questo che tale figura può rappresentare un duraturo punto di riferimento ed un interlocutore certo per favorire, nel nostro Valdarno, un progressivo miglioramento dei servizi. Per migliorare i servizi ospedalieri ma anche per potenziare quella medicina del territorio che con la pandemia ha mostrato le sue criticità, come movimento civico, riteniamo che occorra un forte dialogo e un costante confronto con le parti sociali ed istituzionali del territorio per costruire scelte partecipate il più possibile condivise. In quest’ottica auspichiamo e pensiamo che, almeno con i Comuni più importanti della vallata, possano tenersi a breve incontri Istituzionali con i rappresentanti delle varie forze politiche perché occorre una più ampia e forte condivisione delle scelte”.

“Noi di Avanti Montevarchi – proprio perché siamo convinti che occorra lavorare per un’integrazione sia tra servizi ospedalieri che medicina del territorio – auspichiamo fin da subito che il nuovo direttore ospedaliero sappia dialogare e costruire prospettive insieme al nuovo Direttore di Distretto e altresì sappia avviare dialoghi con l’ambito del Valdarno fiorentino perché occorre pensare al Valdarno e non ai Valdarni”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI