12.2 C
Figline Valdarno
sabato, Febbraio 24, 2024

Calcit Valdarno Fiorentino

Piazza XXV Aprile 12) Figline Valdarno
Tel. 055.952130 info@calcitvaldarnofiorentino.it www.calcitvaldarnofiorentino.it
Per donare al Calcit Valdarno Fiorentino il 5 per mille inserire il codice 94118800484 nella dichiarazione dei redditi

Firenze, nascono le “Palestre della salute”

FIRENZE – Un nuovo servizio per i soggetti fragili sarà attivato a Firenze. Si tratta delle Palestre della salute dove preparatori atletici seguiranno persone con particolari patologie. Si tratta di un progetto pilota della Città Metropolitana di Firenze e che riguarderà riabilitazione, sostegno all’attività motoria, rafforzamento del tono muscolare per le persone in attesa di un intervento chirurgico.

L’Ufficio Sport della Città Metropolitana di Firenze ha attivato il nuovo servizio che prevede l’assistenza di preparatori atletici che accompagneranno con una attività fisica adeguata specifiche categorie di soggetti con deficit alimentari, mentali e fisici.

L’iniziativa è stata possibile grazie a un accordo con Coni, Società della Salute fiorentine, Usl Toscana Centro e gestori di palestre.

“I professionisti dell’attività motoria – spiega Nicola Armentano, consigliere della Metrocittà delegato alla Sanità – si faranno carico, con un approccio personalizzato, di specifiche attività motorie rivolte a profili ben precisi con problematiche sanitarie: lo scopo è quello di determinare un’incidenza positiva non solo sul benessere fisico ma anche relazionale”.

‘Palestre della salute’ è un progetto sperimentale della Metrocittà, della durata fino a sei mesi con la possibilità di eventuale rinnovo a seguito della valutazione dei risultati raggiunti e delle risorse a disposizione. La portata prevista è di circa 30 persone per gruppo.

L’obiettivo è quello di favorire l’accesso all’attività motoria seguite da istruttori qualificati di soggetti portatori di disabilità specifica lieve in uscita da percorsi riabilitativi; persone con difficoltà nella gestione del peso corporeo che si trovano in condizione di obesità e che sono già in carico rispetto a percorsi con dietisti in servizio pubblico; soggetti in attesa per preparazione ad interventi chirurgici elettivi al fine di rafforzare il proprio tono muscolare.

“Cerchiamo di concretizzare la collaborazione tra enti pubblici sul tema sport e salute per questi soggetti – sottolinea Armentano – in modo da sensibilizzare il mondo sociale e sportivo rispetto all’importanza che lo sport può avere come strumento di prevenzione e supporto verso più tipologie di cittadini, favorendo di conseguenza l’accesso alle strutture”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ULTIMI ARTICOLI